Company Logo

Logo DFD LLP logo


slide 1 slide 2 slide 3

rsz marchio accredia organizzazioni certificate 72rsz 1iso 9001 1 1

 

 LICEO SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO SOCIALE

sociale1news5

La Riforma dei Licei del 2010 ha introdotto all’interno del Liceo delle Scienze Umane l’opzione economico sociale, un indirizzo liceale centrato sulle discipline giuridiche, economiche e sociali, già presente nei sistemi scolastici europei e capace di rispondere all’interesse per il mondo di oggi, per la comprensione dei complessi fenomeni economici, sociali e culturali che lo caratterizzano e che propone un nuovo piano di studi che porta il mondo nelle aule di scuola e offre ai propri allievi la possibilità di conoscere i linguaggi necessari per cominciare a “leggerlo” diventando cittadini consapevoli e protagonisti attivi nel loro tempo. La partecipazione democratica nelle società globalizzate, dove le trasformazioni sono incessanti e avvengono a velocità accelerata, richiede nuovi strumenti culturali nelle persone, conoscenza e padronanza di dinamiche complesse, difficili da comprendere anche per gli osservatori più esperti. Il liceo economico-sociale, nato dalla precedente esperienza del Liceo delle Scienze Umane, ma rispetto al quale presenta un potenziamento dell’area scientifica con l’introduzione dello studio della Fisica al triennio, il consolidamento di una materia caratterizzante come Diritto ed Economia, la valorizzazione della Storia dell’Arte, cerca di rispondere a questa sfida.

 

 LICEO SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO SOCIALE

(NUOVO ORDINAMENTO)

Il liceo economico-sociale, “liceo della contemporaneità”, rappresenta una nuova possibilità per l’orientamento degli studenti all’uscita dalla secondaria di primo grado. L’opzione economico-sociale consente di acquisire strumenti culturali per affrontare in profondità questioni attuali - dalle risorse disponibili alle regole giuridiche della convivenza sociale, dal benessere individuale e collettivo alla responsabilità delle scelte da compiere - attraverso il concorso di più materie di studio, tutte interessanti per uno studente di oggi, ma tanto più significative perché chiamate a collaborare tra loro. Per capire la complessità del presente, a partire da un’approfondita conoscenza delle radici storiche dei fenomeni e per proiettarsi con altrettanto interesse e consapevolezza verso il futuro, servono infatti i contenuti, gli strumenti e i metodi di discipline diverse: nel caso del liceo economico-sociale, sono le discipline economiche e giuridiche, linguistiche e sociali, scientifiche ed umanistiche, tutte ugualmente importanti per fornire una preparazione liceale aggiornata e spendibile in più direzioni. Il LES è l’unico liceo non linguistico dove si studia accanto alla prima lingua straniera, l’Inglese (che dovrà essere conosciuto ad un livello di competenza comunicativa corrispondente almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento) una seconda lingua straniera, in sostituzione del Latino. All’ultimo anno, si introduce l’insegnamento in una lingua straniera di una materia non linguistica (CLIL). Gli aspetti che distinguono l’identità del liceo economico-sociale da quella degli altri licei, ma anche dall’istruzione tecnica economica, sono molti: l’integrazione di discipline complementari, le scienze economiche e sociologiche si avvalgono infatti delle scienze matematiche, statistiche e umane (psicologia, sociologia, antropologia, metodologia della ricerca) per l’analisi e l’interpretazione dei fenomeni economici e sociali; lo sguardo rivolto alla contemporaneità, insieme all’interesse per la ricerca; l’approccio umanistico che mette la persona al centro dell’economia, lo studio delle interdipendenze e dei legami tra la dimensione internazionale, nazionale, locale ed europea, tra istituzioni politiche, economia, cultura e società. Il corso di studi prevede 27 ore settimanali nel primo biennio che aumentano a 30 ore settimanali negli anni successivi, è suddiviso in due bienni e in un quinto anno. Al termine del quinquennio gli studenti sostengono l’esame di Stato e conseguono il diploma di Istruzione Liceale che consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie. La varietà delle discipline studiate consente di proseguire gli studi in ambiti molto diversi anche se privilegiate sono le facoltà legate alle scienze sociali come scienze politiche, sociologia, psicologia, giurisprudenza, economia, statistica, lauree brevi inerenti i servizi sociali, oltre a quelle linguistiche, ma anche l’inserimento nel mercato del lavoro offrendo una solida preparazione, aperta verso più fronti e sostenuta da competenze multiple, tutte spendibili in numerose situazioni professionali.

 


Motore di Ricerca




I.I.S. "M. Montessori - E. Repetti"